Home
home page > prodotti > software_didattico > giochi > matematica English

Proposte IPRASE
 
bolle Bolle di sapone
pianeta verde Pianeta Verde
lunaporto Lunaporto
 

Tavola pitagorica 
Materiale didattico e supporto teorico
 

 Quante volte abbiamo sbuffato perché ci annoiavamo nel tentativo di imparare le tabelline a memoria? Eppure, da che scuola è scuola, è sempre stato così per tutti gli scolari. Il primo passo, naturalmente, consiste nel comprendere le operazioni, in particolare la moltiplicazione, come sostiene ad esempio U. Tenuta (ispettore del MIUR e direttore della RD - Rivista Digitale della Didattica), che in una pagina fornisce interessanti considerazioni didattiche sulla tavola pitagorica. Chi cerca qualche richiamo teorico riguardante la metodologia d’insegnamento della matematica può leggere la pagina cui rimanda la nota 4 del documento suddetto.

Per restare in tema di tabelline, l’autore precedente fornisce un’ipotesi di modulo didattico per l’apprendimento sistematico della tavola pitagorica utilizzando vari strumenti, tra cui la “bilancia matematica” software gratuito (richiede lunga installazione), utile per impratichirsi in tutte le operazioni, il cui funzionamento è ben illustrato nella scheda relativa
 Vi segnaliamo poi un sito che vale la pena visitare anche se il fatto che sia in lingua inglese potrebbe costituire un deterrente per molti… Si tratta di Megamaths: non solo propone giochi divertenti e graficamente molto accattivanti per memorizzare e ripassare le tabelline (da utilizzare online e non scaricabili), ma fornisce anche all’insegnante dettagliate proposte didattiche su come utilizzare i materiali presenti nel sito, utili schede di lavoro da stampare e distribuire agli scolari ed espone la rilevanza curricolare del materiale.

È possibile divertirsi con le tabelline? Sì, se si ricorre all’espediente di presentarle sotto forma di gioco. Questo è il principio su cui si basa il sito inglese appena citato (Megamaths). Se invece preferite l’italiano, vi consigliamo Ulisse: le tabelline camuffate da battaglia spaziale contro gli alieni… L’aspetto grafico ricorda quello dei comuni videogame anche se il ritmo di gioco è meno serrato. Prevede sei livelli di difficoltà ed è presentato in veste senz’altro coinvolgente (l'installazione è un po’ laboriosa). 
Burgundo costituisce un buon compromesso tra il videogioco e l’“esercizio elettronico”, poiché utilizza semplici schermate che il bambino deve compilare con i numeri corretti, ma elabora un po’ la grafica e presta attenzione a non rendere il tutto troppo ripetitivo, inserendo qualche elemento di novità. Nella lista dei programmi di matematica se ne trovano una dozzina dedicati espressamente alle tabelline, tutti introdotti da una scheda che ne fornisce una breve descrizione. Ogni programma propone una serie di esercizi di difficoltà sempre maggiore e, alla fine, dà un voto in base al numero di risposte esatte ed errate. In particolare, per un ripasso di tutte le tabelline, si consigliano “ma tu… le sai le tabelline?” e “ la palestra delle tabelline”.

Si passa poi a quelli che abbiamo chiamato esercizi elettronici perché utilizzano un supporto elettronico per riprodurre i classici esercizi con carta e penna. Non sono particolarmente stimolanti, però vanno loro riconosciuti due vantaggi: il fatto di avere un feedback immediato del corretto/errato svolgimento dell’operazione e l’“anonimato”, che elimina il possibile timore di fare brutta figura, che può frenare l’alunno introverso. Ve ne indichiamo alcuni. 
Alla pagina si visualizza una lista di semplici, ma interessanti applicativi didattici realizzati in Visual basic 6, scaricabili gratuitamente. Tra essi, il simpatico “so le tabelline”, per ripassare le tabelline in modo divertente. Un altro è “tabelline” (l'installazione è semplice). Oppure emmegi, esercizio sulle moltiplicazioni che oltre alle cifre, visualizza i quadrettini corrispondenti. Inoltre all’indirizzo di Scuolaviva si trova “tabelline”: programma dalla grafica semplicissima che genera moltiplicazioni e divisioni permettendo di scegliere la tabellina. 
Infine ne segnaliamo ancora un paio: borzano, semplice programma per il ripasso delle tabelline con esercizi a cronometro, e A&A, una tavola pitagorica interattiva allegra e colorata (richiede installazione).

Chi cerca un prodotto più strutturato e meno artigianale può esplorare la versione shareware di un cd in vendita al sito Scuolidea (cliccare su Matematik, il pupazzetto rosso ovale che si muove sulla pagina). Il cd contiene materiale vario di qualità didattica certificata e descritto nell’apposita scheda.

E per chi si sente poco “telematico”, redescolar descrive e propone moltissimi giochi di tipo tradizionale (suddivisi per grado scolastico) che permettono di esercitarsi con l’aritmetica, la geometria e in particolare con le tabelline e i numeri rettangolari. I testi sono in spagnolo, ma si riescono a comprendere quasi interamente anche senza conoscere la lingua.
 

IPRASE Istituto Provinciale per la Ricerca e la Sperimentazione Educativa
Via Gilli 3 (località Centochiavi) 38121 Trento Tel. 0461 494360 Fax 0461 494399

webmaster