Home
home page > attività > studio_e_ricerca > red5_08 English

  English version  Papers in English version
 
 
Staff
Maurizio Gentile
responsabile scientifico
maurizio.gentile@iprase.tn.it
tel. 0461 494388
Francesco Pisanu
responsabile organizzativo
francesco.pisanu@iprase.tn.it
tel. 0461 494367
Francesco Bailo
responsabile area web
francesco.bailo@iprase.tn.it
tel. 0461 494389

Area riservata
Ambienti di apprendimento inclusivi e tecnologie digitali
 

La ricerca di cui qui di seguito si illustra la scheda progetto è parte di un macro-progetto IPRASE relativo all'area educativa. Ha una durata poliennale e implica l'uso di una metodologia mista di ricerca (analisi della letteratura, ricerca-azione, rilevazione degli esiti). Il centro del progetto è l'integrazione tra didattica, processi di apprendimento, gruppo classe e nuove tecnologie; finalità generale è invece la sperimentazione di un modello di didattica inclusiva pensato per lavorare con gruppi classe che più di altri pongono problematiche metodologiche (ad esempio: classi composte da alunni di etnie diverse o di provenienza extraeuropea che si inseriscono ad anno scolastico inoltrato; presenza di studenti con deficit sensoriali o con specifiche disabilità di apprendimento).

Le nuove tecnologie possono giocare un ruolo importante nell'organizzazione di una didattica inclusiva, ma andrebbero combinate con altre dimensioni dell'insegnamento per utilizzare pienamente il loro potenziale formativo. Accanto alle Lavagne Interattive Multimediali (LIM) e ai software didattici come strumenti per l'insegnamento delle competenze di base, il modello prevede l'insegnamento di strategie cognitive per imparare ad imparare, materiali ben strutturati per organizzare, richiamare e applicare quanto appreso, una strategia di conduzione della classe basata sull'apprendimento cooperativo, uso di abilità e tecniche di gestione del gruppo classe.

Obiettivo specifico del progetto è, da un lato, quello di verificare la validità del modello, dall'altro, quello di generare soluzioni (software e attività) in relazione al raggiungimento degli obiettivi di apprendimento e di competenza come previsto dalle Indicazioni per il curricolo e dalle linee guida sui Piani di Studio Provinciali.

Le scuole pilota che hanno aderito al progetto sono gli Istituti Comprensivi di:

  • Villa Lagarina
  • Mezzolombardo
  • Revò

per un totale di 23 docenti coinvolti (9 per la scuola secondaria di primo grado, 14 per la scuola primaria). Il progetto ha avuto inizio il 7 Marzo 2009.

Nell'anno scolastico 2008/2009 il lavoro prevede diverse attività seminariali e un'azione di accompagnamento tesa ad assistere i docenti nella progettazione didattica e nella sperimentazione in classe del modello di didattica inclusiva. Contemporaneamente lo staff di ricerca si dedicherà all'elaborazione del piano di validazione. Nell'anno scolastico 2009/2010, saranno riproposte le attività seminariali e le azioni di accompagnamento.

Una parte rilevante del progetto, tuttavia, sarà focalizzata alla raccolta e all'analisi dei dati e alla loro restituzione sia ai docenti direttamente coinvolti e sia alla comunità scolastica trentina.

Il prodotto finale atteso è un modello di insegnamento technology-based basato sul lavoro didattico messo in atto nelle classi durante i due anni di sperimentazione e sugli esiti di apprendimento e di sviluppo professionale osservati presso gli alunni e gli insegnanti.

          
  Documenti progetto  
    Presentazione Progetto
 
    Esempi di applicazione didattica  
      Riassumere
Scrivere
 
 
    Letteratura  
Nuove tecnologie e apprendimento cooperativo
Biology Instruction via Multimedia Presentations
Interactive whiteboard and mathematics
LIM Uno strumento per la didattica
Lavagna interattiva e apprendimento cooperativo
Student Engagement and Interactive whiteboard
The Effects of the Use of Interactive Whiteboards on Student Achievement
Uno studio di caso pubblicato da SMAR Ttechnologies
 
    Partecipazione a seminari e convegni  
      XVI CONGRESSO SCIENTIFICO INTERNAZIONALE. Velo-Cardio-Facial Syndrome Educational Foundation, Inc. 3-5 Luglio Roma
 
       

IPRASE Istituto Provinciale per la Ricerca e la Sperimentazione Educativa
Via Gilli 3 (località Centochiavi) 38121 Trento Tel. 0461 494360 Fax 0461 494399

webmaster