Home
home page > attività > studio_e_ricerca > red10_09 English

 
  English version  Papers in English version
 
 
Staff
     
Maurizio Gentile
responsabile scientifico
maurizio.gentile@iprase.tn.it
tel. 0461 494388
Silvia Tabarelli
responsabile organizzativo
silvia.tabarelli@iprase.tn.it
tel. 0461 494390
Francesco Pisanu
ricercatore, staff di progetto
francesco.pisanu@iprase.tn.it
tel. 0461 494367

Area riservata
Personalizzare l'apprendimento nel contesto della classe
 
In futuro, probabilmente, le nuove disuguaglianze all'interno della scuola riguarderanno sempre più il rapporto tra destino individuale e la possibilità di disporre in maniera adeguata delle tecniche che guidano i processi conoscitivi e la gestione dell'informazione in tutti i campi del sapere. Qualcosa di enormemente più complesso di ciò che oggi chiamiamo "diritto/dovere all'istruzione e alla formazione". In questa prospettiva, la ricerca "Personalizzare l'apprendimento nel contesto della classe", parte di un macro-progetto IPRASE relativo all'area educativa, vuole proporre un'idea di uguaglianza che rifugge dalle vecchie formule ("a ciascuno secondo i propri bisogni e i suoi meriti").

Il progetto si focalizza sulla sperimentazione di una serie di modelli di personalizzazione a supporto dell'insegnamento: la Differenziazione Didattica, l'Apprendimento Cooperativo, le Intelligenze Multiple. Tali modelli si basano su un'idea di uguaglianza che, da un lato, valorizza diversità, specificità e differenze tra gli studenti, e dall'altro ne potenzia un accesso fluido alle conoscenze maturate durante il percorso formativo. Da riscontri emersi in letteratura e nelle sperimentazioni pratiche dei docenti i tre modelli didattici sembrano produrre interessanti soluzioni di apprendimento.

La finalità del progetto è, da un lato, quello di esplorare dell'approccio, dall'altro, quello di curare l'implementazione di attività in classe, anche in relazione al raggiungimento degli obiettivi di apprendimento e di competenza come previsto dalle Indicazioni per il curricolo e dalle linee guida sui Piani di Studio Provinciali.

Tra gli obiettivi specifici del progetto si possono indicare:
  • la progettazione e la conduzione di attività didattiche basate sui modelli precedentemente indicati;
  • supportare l'utilizzo di modi innovativi di fare scuola, nei quali i ragazzi operano direttamente sui saperi, sollecitati sul piano sensoriale, intellettivo e sociale;
  • la progettazione di compiti autentici, che abbiano un buon potenziale di transfer verso la vita reale;
  • la produzione di strumenti di valutazione formativa (valutazione tra pari, auto-valutazione, feedback descrittivi, rubriche).
Il progetto avrà una durata poliennale e vedrà l'uso di una metodologia mista di ricerca (analisi della letteratura, ricerca-azione, rilevazione degli esiti). Gli insegnanti coinvolti parteciperanno a dei cicli di attività che li porteranno a conoscere le soluzioni di apprendimento proposte, a progettarne di proprie, e a sperimentarne l'efficacia nel proprio contesto classe, supportati dallo staff IPRASE.

Le scuole pilota che hanno aderito al progetto sono gli Istituti Comprensivi di:

IC Alta Val di Sole
IC Lavis
IC di Revò

per un totale di 22 docenti coinvolti (9 per la scuola secondaria di primo grado, 13 per la scuola primaria). Il progetto avrà inizio il 3 ottobre 2009.

Nell'anno scolastico 2009/10 il lavoro prevede diverse attività seminariali e un'azione di accompagnamento tesa ad assistere i docenti nella progettazione didattica e nella sperimentazione in classe del modello di personalizzazione. Contemporaneamente lo staff di ricerca si dedicherà all'elaborazione del piano di validazione. Nell'anno scolastico 2009/2010, saranno riproposte le attività seminariali e le azioni di accompagnamento.

Una parte rilevante del progetto, tuttavia, sarà focalizzata alla raccolta e all'analisi dei dati e alla loro restituzione sia ai docenti direttamente coinvolti e sia alla comunità scolastica trentina.

Il prodotto finale atteso è un modello di personalizzazione dell'apprendimento per il primo ciclo d'istruzione, basato sul lavoro didattico messo in atto nelle classi durante i due anni di sperimentazione e sugli esiti di apprendimento e di sviluppo professionale osservati presso gli alunni e gli insegnanti.
          
  Documenti progetto  
     
    Letteratura  
 
       

IPRASE Istituto Provinciale per la Ricerca e la Sperimentazione Educativa
Via Gilli 3 (località Centochiavi) 38121 Trento Tel. 0461 494360 Fax 0461 494399

webmaster